Tecnologia

Creare e gestire un sito ecommerce : consigli e informazioni utili

By maggio 8, 2017 No Comments

Creare e gestire un sito ecommerce : consigli e informazioni utili

Il primo passo da fare per creare un sito e-commerce di successo, senza dubbio, è proprio quello di progettare e realizzare il sito. Le caratteristiche fondamentali che generalmente si richiedono ad un sito di questo tipo sono: che sia ben classificato nella categoria merceologica di interesse, facile da navigare, e disponga di un rapido processo di checkout. In altre parole, gli articoli all’interno del sito devono essere ben catalogati, il cliente deve poter visualizzare tutte le informazioni relative all’articolo con chiarezza e il processo di acquisto si deve concludere in pochi, semplici passaggi.

Se avete realizzato il vostro sito tenendo conto di tutti questi fattori, allora siete sulla buona strada per il successo. Certo, ci sarà ancora bisogno di pubblicizzare il vostro sito e-commerce e ottenere la fiducia dei vostri clienti, ma se si dispone di un ottimo sito e-commerce che provvede ad instradare i clienti senza intoppi all’acquisto, allora nella maggior parte dei casi le transazioni saranno completate!

Una cosa su cui ci si dovrebbe concentrare quando si lavora sul business e-commerce con un sito e-commerce, tuttavia, è il budget. Certo, lo startup di un sito e-commerce è molto più conveniente rispetto a qualsiasi altro tipo di attività. Sebbene i costi amministrativi per aprire un’attività virtuale siano simili a quelli da sostenere per aprire un negozio reale, tuttavia si possono evitare totalmente o quantomeno ridurre tutta una serie di altri fattori: non è necessario affittare un negozio ed acquistare scaffalature e materiale espositivo, così come non si devono sostenere le spese per le utenze di luce, gas e acqua del negozio. A seconda della tipologia di merce trattata, sarà necessario disporre di un magazzino, più o meno grande proprio in base al volume di ingombro della merce e proprio come sarebbe avvenuto se il negozio fosse stato reale anziché virtuale.

Gli unici costi che un negozio virtuale deve sostenere e uno reale no, sono quelli relativi alla costruzione e mantenimento del sito. Ma si tratta di costi decisamente inferiori rispetto l’allestimento di un negozio reale. In genere, i siti di e-commerce costano circa 120 euro al mese per operare, a volte di più, e le entrate che generano non hanno alcun limite.

Una volta creato il proprio sito di e-commerce, è indispensabile promuoverlo sui motori di ricerca, in quanto questi sono lo strumento principale che gli utenti usano per iniziare i loro acquisti. Gli strumenti per apparire in cima alle pagine dei risultati dei motori di ricerca sono essenzialmente due: l’ottimizzazione del sito e il pay per click. L’ottimizzazione del sito consiste nell’inserimento all’interno dei testi e del codice delle parole chiave più appropriate per la propria attività: in questo modo si cerca di “scalare la classifica” dei risultati di ricerca ed apparire davanti ai concorrenti. Il pay per click consente di ottenere gli stessi risultati, ma pagando per avere le prime posizioni nella pagina. Se si desidera utilizzare la pubblicità pay per click (ppc) per il proprio sito e-commerce è bene registrarsi sui motori di ricerca e utilizzare lo strumento adwords per crearsi la propria campagna pubblicitaria, oppure delegare all’agenzia web questa incombenza.

Fonte: Article-Marketing.it

Leave a Reply

*